CENE AL BUIO.    

Cene al buio






Le cene al buio sono esperienze conviviali proposte in situazione di completa oscurità.
Tutte le fonti luminose sono spente e nessuna luce filtra dall’esterno. Tuttavia la situazione è familiare: un gustoso pasto in compagnia. Inoltre sono presenti persone perfettamente in grado di gestire la situazione e di dare conforto, aiuto, chiarimento. Si tratta degli accompagnatori, nonché camerieri e personale di sala, tutti non vedenti e ipovedenti, ai quali è affidata la serata.

Scopo principale dell’iniziativa è quello di permettere alle persone vedenti di mettersi per qualche ora nei panni di un non vedente. In questo modo potranno fare esperienza diretta sia delle difficoltà che si incontrano, sia delle strategie E strumenti che si possono adottare. I commensali possono rendersi conto delle necessità che subentrano in assenza della vista, ma accorgersi anche della quantità di informazioni e supporti che possono venire dagli altri sensi.

Tutto questo viene proposto in forma piacevole in modo da facilitare l’ingresso in una situazione insolita. La gustosità del cibo, La cura per tutti dettagli della serata, soprattutto le conversazioni tra commensali e personale non vedente mirano a suscitare, in un clima amichevole, curiosità, emozioni e riflessioni.